Home |  Organismi dirigenti  |  La rete dei Circoli  |  I nostri Eletti  |  Donne democratiche  |  Articoli  |  Materiali di Comunicazione  |  Newsletter  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  giovedi 14 dicembre 2017 Partito Democratico Reggio Emilia
| Congresso_2017 | Dichiarazioni | Documenti | Ambiente | Enti Locali | Feste PD | Giustizia Sicurezza | Lavoro Economia | Scuola | Diritti solidarietà | Parlamentari | Cons.Regionali |
Job Act. Bertani (PD): “Unico flop è di chi vedeva l'apocalisse in arrivo”

14 ottobre 2016

Pubblicato in: Attualità


REGGIO EMILIA, 13 ottobre – La provincia di Reggio Emilia ha quasi 4.000 occupati in più negli ultimi 6 mesi. E continua a calare il tasso di disoccupazione provinciale che dal 6,7% di fine 2014 potrebbe attestarsi intorno al 6% alla fine di quest'anno. Il PIL della Regione Emilia-Romagna cresce dell'1,1%, migliore dato di tutto il paese: Reggio Emilia fa meglio ed è proiettata su un +1,4% nel 2016. Crolla la forma contrattuale meno tutelante - il contratto a progetto - che scende sotto l'1% dei nuovi avviamenti al lavoro, praticamente scomparendo. Calano le ore di cassa integrazione straordinaria ed ordinaria: il ricorso agli ammortizzatori sociali a Reggio Emilia riguarda oggi meno di 10.000 lavoratori (erano 26.000 ad inizio crisi nel 2009).

Il terreno da recuperare rispetto ai livelli precrisi è ancora tanto, ma stiamo rimettendo in moto l'economia del paese. Gli incentivi alle assunzioni a tempo indeterminato sono una misura straordinaria che cala progressivamente e che ha portato risultati buoni. In Italia da febbraio 2014 a luglio 2016 408.000 lavoratori in più hanno avuto un contratto a tempo indeterminato: i numeri hanno la testa dura. 

La soluzione strutturale sulla quale il Pd si sta impegnando per compensare il calo degli incentivi è quella di lavorare sul cuneo fiscale, per fare in modo che un'ora di lavoro stabile costi all'impresa meno di un'ora di lavoro precaria. Anche nel 2017 sono previsti ulteriori importanti interventi di riduzione fiscale per sostenere le imprese: vogliamo infatti ridurre l'Ires dal 27% al 24%. Queste azioni si aggiungono ad un'imponente attività per ridurre il fisco sul lavoro e sui fattori produttivi: riduzione dell'IRPEF (80euro), riduzione IRAP, abolizione Imu su fabbricati agricoli e su impianti produttivi. Nel 2017 verrà varato anche il piano Industria 4.0, con forti incentivi all'innovazione e all'investimento produttivo (superammortamento) che restituisce al paese una moderna politica industriale. Onestamente l'unico flop che vedo è nelle previsioni di chi prima dell'approvazione del Jobs Act paventava scenari apocalittici, smentiti dai fatti.

 

Giacomo Bertani
Responsabile Economia PD

 



TAGS:
lavoro economia | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna

18 novembre 2017 - Matteo Renzi. Visita al Museo Casa Cervi dedicato alla storia dei movimenti contadini, dell'antifascismo e della Resistenza nelle campagne.
Agenda Appuntamenti
« Dicembre 2017 »
DoLu MaMe GiVe Sa
     1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31
Ricerca nel sito
»

feste del pd lavoro e economia cons.regionali elezioni elezioni e primarie diritti solidarietà elettorale lavoro economia diritti e solidarietà ambiente enti locali feste giustizia sicurezza dichiarazioni documenti feste pd parlamentari lavoro scuola
Rassegna stampa
Il PD di Reggio Emilia su Facebook
 Partito Democratico Reggio Emilia - Via M.K. Gandhi 22 - 42123 Reggio Emilia - Tel: 0522-237901 - Fax: 0522-2379200 - C.F. 91141410356  - Privacy Policy

Il sito web di PD Reggio Emilia non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto