Home |  Organismi dirigenti  |  La rete dei Circoli  |  I nostri Eletti  |  Donne democratiche  |  Articoli  |  Materiali di Comunicazione  |  Newsletter  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  mercoledi 12 dicembre 2018 Partito Democratico Reggio Emilia
| Politiche_2018 | Dichiarazioni | Documenti | Ambiente | Enti Locali | Feste PD | Giustizia Sicurezza | Lavoro Economia | Scuola | Diritti solidarietà | Parlamentari | Cons.Regionali |
Fusione Campegine, Gattatico e Sant'Ilario. Mori (PD), “Opportunità per un futuro più sicuro. Oggi occorre uno sguardo lungo”

11 ottobre 2016

Pubblicato in: Attualità

Reggio Emilia, 11 ottobre 2016 – La regione Emilia-Romagna ha una grande e radicata esperienza di collaborazione e associazionismo intercomunale, esperienza che con le Unioni dei Comuni ha fatto un salto di qualità nell’integrazione della programmazione e gestione dei servizi. La fusione si inserisce, dunque, in un percorso istituzionale profondamente innovativo che può rappresentare una grande opportunità per le Comunità locali, di costruzione di un orizzonte più solido a vantaggio della cittadinanza, di oggi e di domani. I Comuni di Campegine, Gattatico e Sant’Ilario d’Enza -così come molti altri in Emilia-Romagna- hanno accettato la sfida di un intenso percorso partecipato verso una proposta di coesione e unità d’intenti da sottoporre ai propri cittadini per affrontare, insieme e più forti, le difficoltà e i bisogni di questo periodo storico. Un impegno di razionalizzazione dei costi, di efficientamento dei servizi, di investimento in risorse umane, welfare e futuro che responsabilizza prima di tutto le istituzioni ed ogni singolo che ha a cuore lo sviluppo della propria comunità.

L’essenza del percorso intrapreso dalle Amministrazioni comunali verso la fusione è stato soprattutto un percorso di confronto e consapevolezza che ha coinvolto tanti cittadini e cittadine sulle loro necessità e sui loro diritti. Il soddisfacimento dei bisogni delle persone e l’accessibilità dei servizi ispirati ai principi di universalità ed equità sono stati il faro di una legislazione di favore che, in particolare a livello regionale, ha costruito le condizioni per il progetto su cui i cittadini potranno esprimersi con il referendum di domenica 16 ottobre. Domande diverse dal passato in forte e costante mutamento sociale esigono risposte non banali, coraggiose, innovative. La fusione può costituire uno strumento utile a superare alcune criticità dell’amministrazione pubblica in termini di uniformità delle procedure, maggior efficacia delle azioni amministrative, integrazione delle risorse e delle competenze, risparmio nel medio lungo periodo per investire nella qualità dei servizi alla persona.

Chi governa e rappresenta i bisogni diffusi della cittadinanza deve avere lo sguardo lungo, mai nascondere le difficoltà ma condividere le opportunità da cogliere per costruire un futuro più sicuro. Il progetto di fusione ha questo senso, perché sfrutta appieno gli strumenti di favore e le risorse economiche messe a disposizione dalle leggi, perché offre la possibilità di innovare un sistema dei servizi che ha bisogno di sperimentazioni per essere nuovamente adeguato e perché, non ultimo, pone le esigenze del territorio intercomunale in cima alle priorità degli enti decisori. Uniti si conta e si consolidano le buone pratiche. Uniti si affermano i diritti delle persone in una Comunità che vuole essere protagonista di un cambiamento costruito su forti radici storiche, sociali e culturali che non vogliamo disperdere.

Di Roberta Mori, consigliera regionale PD e presidente Commissione per la Parità



TAGS:
cons.regionali | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna

18 novembre 2017 - Matteo Renzi. Visita al Museo Casa Cervi dedicato alla storia dei movimenti contadini, dell'antifascismo e della Resistenza nelle campagne.
Agenda Appuntamenti
« Dicembre 2018 »
DoLu MaMe GiVe Sa
      1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
Ricerca nel sito
»

elezioni e primarie cons.regionali dichiarazioni parlamentari lavoro economia enti locali feste pd ambiente lavoro e economia elezioni feste documenti diritti solidarietà diritti e solidarietà giustizia sicurezza scuola elettorale feste del pd lavoro
Rassegna stampa
Il PD di Reggio Emilia su Facebook
 Partito Democratico Reggio Emilia - Via M.K. Gandhi 22 - 42123 Reggio Emilia - Tel: 0522-237901 - Fax: 0522-2379200 - C.F. 91141410356  - Privacy Policy

Il sito web di PD Reggio Emilia non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto