Home |  Organismi dirigenti  |  La rete dei Circoli  |  I nostri Eletti  |  Donne democratiche  |  Articoli  |  Materiali di Comunicazione  |  Newsletter  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  sabato 21 luglio 2018 Partito Democratico Reggio Emilia
| Politiche_2018 | Dichiarazioni | Documenti | Ambiente | Enti Locali | Feste PD | Giustizia Sicurezza | Lavoro Economia | Scuola | Diritti solidarietÓ | Parlamentari | Cons.Regionali |
Caso Regeni: Gandolfi (PD) interroga il ministro Gentiloni

26 febbraio 2016

Pubblicato in: AttualitÓ

ROMA, 25 febbraio 2016 – Il deputato Pd Paolo Gandolfi ha presentato, insieme a un nutrito gruppo di colleghi, un’interrogazione al Ministro degli Affari Esteri e della cooperazione internazionale sul caso Regeni. "Il Governo – auspica Gandolfi – deve usare tutti mezzi a sua disposizione per costringere l’Egitto a rispondere con verità e giustizia all’omicidio di Giulio Regeni. Questo lo deve alla memoria di Regeni, agli italiani, ma soprattutto all’aspirazione del popolo egiziano di vivere in uno stato di diritto e nel pieno rispetto delle libertà personali. La strada verso la democrazia è sempre la più complicata, ma non deve mai essere abbandonata”.

Nell’interrogazione presentata ieri alla Camera si chiede al ministro Gentiloni di sapere: se, in che modo e con quale livello di coordinamento le Autorità egiziane abbiano collaborato al lavoro della squadra italiana composta da sette uomini di Polizia, Carabinieri e Interpol giunta al Cairo il 5 febbraio scorso; "quale sia lo stato delle indagini sulla vicenda della sparizione e della morte di Regeni"; "quali determinazioni siano state adottate in ordine ai rapporti commerciali del nostro paese con l'Egitto, in particolare rispetto alle attività dell'Eni sul giacimento supergiant Zohr, dal momento che non può esservi cooperazione economica senza il più rigoroso rispetto dei diritti fondamentali e delle garanzie proprie di uno stato di diritto"; "quali ulteriori iniziative voglia adottare il Governo italiano perché sia fatta piena luce"; "quali iniziative voglia adottare il Governo italiano, anche d'intesa con i partner dell'Ue, perché la condotta delle Autorità egiziane sia conforme agli Atti ed alle Convenzioni poste a tutela dei diritti umani che l'Egitto ha sottoscritto".

Ricordano – Gandolfi e gli altri firmatari dell’interrogazione – che i Rapporti del 2014 e del 2015 di Amnesty International sull'Egitto "mettono in evidenza episodi di arresti illegali e ricorso alla tortura, documentando violenze di ogni tipo", e in particolare il rapporto del 2014 "ha registrato 1.400 morti per uso sproporzionato della forza da parte dei reparti di sicurezza egiziani, tanto che nell'agosto del 2013 il Consiglio dell'Unione europea aveva decretato - tra i principali fautori l'allora ministro degli Esteri Emma Bonino - la sospensione dell'esportazione verso l'Egitto di materiali utilizzabili ai fini di repressione interna".



TAGS:
parlamentari | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna

18 novembre 2017 - Matteo Renzi. Visita al Museo Casa Cervi dedicato alla storia dei movimenti contadini, dell'antifascismo e della Resistenza nelle campagne.
Agenda Appuntamenti
« Luglio 2018 »
DoLu MaMe GiVe Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Ricerca nel sito
»

diritti solidarietà scuola dichiarazioni elezioni lavoro e economia feste elettorale parlamentari elezioni e primarie enti locali feste del pd ambiente lavoro economia giustizia sicurezza diritti e solidarietà cons.regionali documenti feste pd lavoro
Rassegna stampa
Il PD di Reggio Emilia su Facebook
 Partito Democratico Reggio Emilia - Via M.K. Gandhi 22 - 42123 Reggio Emilia - Tel: 0522-237901 - Fax: 0522-2379200 - C.F. 91141410356  - Privacy Policy

Il sito web di PD Reggio Emilia non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto