Home |  Organismi dirigenti  |  La rete dei Circoli  |  I nostri Eletti  |  Donne democratiche  |  Articoli  |  Materiali di Comunicazione  |  Newsletter  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  domenica 21 ottobre 2018 Partito Democratico Reggio Emilia
| Politiche_2018 | Dichiarazioni | Documenti | Ambiente | Enti Locali | Feste PD | Giustizia Sicurezza | Lavoro Economia | Scuola | Diritti solidarietÓ | Parlamentari | Cons.Regionali |
PIGNEDOLI, VACCARI, PAGLIARI: DAL SENATO PIENO SOSTEGNO A PRODUTTORI LAMBRUSCO
Le associazioni dei produttori oggi audite in Senato


2 dicembre 2015

Pubblicato in: AttualitÓ


Quest'oggi in commissione agricoltura al Senato si è tenuta un'importante audizione dei rappresentanti dei Consorzi dei produttori del Lambrusco e del Consorzio Vini Mantovani sulla tutela della denominazione del vino Lambrusco, promossa dalla vicepresidente della commissione Leana Pignedoli.
"La produzione di Lambrusco certificato DOP e IGP nel 2014 è stata di 180.137.867 bottiglie delle quali il 63% destinate all'export; il valore complessivo ammonta a euro 570.409.389 ed è in crescita l'export. Questi vini sono frutto di processi difficili di miglioramento delle qualità dei prodotti che hanno saputo conquistare segmenti importanti di mercato estero. Come Parlamento italiano vogliamo sostenere la battaglia che i nostri rappresentanti nel parlamento europeo stanno conducendo perché non vi sia una liberalizzazione che vanificherebbe gli sforzi di distintività, di capacità di fare sistema, che le nostre aziende produttrici hanno realizzato".
Ad affermarlo sono i senatori PD  Leana Pignedoli , Stefano Vaccari e Giorgio Pagliari  che proseguono "se la paventata ipotesi dell'Unione Europea venisse confermata si disperderebbe il lavoro delle istituzioni delle terre del Lambrusco che hanno caratterizzato le proprie economie e disegnato i propri paesaggi su una produzione di altissima qualità" .
"Le province di Modena, Reggio Emilia, Parma, Bologna, Mantova, rappresentano una denominazione nei fatti - sottolineano i parlamentari emiliani - per questo chiediamo che si tuteli questo patrimonio di cultura ed economia di questo importante vino in sede Europea, affinché non venga stravolto l'attuale quadro normativo e evitando che si realizzi la paventata liberalizzazione dell'utilizzo dei vitigni".
"Il Partito Democratico  - concludono Pignedoli Vaccari e Pagliari  - si sta attivando a vari livelli per scongiurare i timori dei produttori di lambrusco: dopo l'audizione di quest'oggi abbiamo chiesto di prevedere a stretto giro una presa di posizione formale della commissione agricoltura del Senato, che sia di sostegno al Governo per le iniziative che attiverà in sede Europea. Vogliamo infatti ricordare  che questa battaglia non è solo del Lambrusco, ma di molte produzioni agricole in tutta Italia. Non è questione localistica, ma diffusa e importante per l'economia del nostro Paese, in cui i prodotti di origine controllata sono i più numerosi in Europa".


Roma, 2 dicembre 2015










TAGS:
parlamentari |   | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna

18 novembre 2017 - Matteo Renzi. Visita al Museo Casa Cervi dedicato alla storia dei movimenti contadini, dell'antifascismo e della Resistenza nelle campagne.
Agenda Appuntamenti
« Ottobre 2018 »
DoLu MaMe GiVe Sa
 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
Ricerca nel sito
»

elettorale elezioni e primarie feste del pd parlamentari feste pd enti locali lavoro e economia elezioni feste ambiente diritti solidarietà dichiarazioni cons.regionali giustizia sicurezza lavoro diritti e solidarietà documenti scuola lavoro economia
Rassegna stampa
Il PD di Reggio Emilia su Facebook
 Partito Democratico Reggio Emilia - Via M.K. Gandhi 22 - 42123 Reggio Emilia - Tel: 0522-237901 - Fax: 0522-2379200 - C.F. 91141410356  - Privacy Policy

Il sito web di PD Reggio Emilia non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto